L’autodistruzione [Capitolo n° 2] con ricetta!


Certo che, finire per due volte al Pronto Soccorso durante le feste di Natale, non è da tutti…!
Il resoconto del secondo giro posso tralasciarlo; non è stato un episodio di autodistruzione ma un potente e devastante mal di denti… proprio alla vigilia di Natale! 

Il primo giro, invece lo devo ad un episodio di autodistruzione! Stavo preparando la mia buona Vellutata di Zucca e, a quel punto, pensavo di aver passato la parte più pericolosa: pulire la zucca.

E invece no! Ero quasi alla fine, la vellutata era quasi pronta. Stavo mescolando lentamente e la vellutata bolliva facendo delle bolle grosse che piano scoppiavano. Quell’effetto che fa anche la polenta nel paiolo. Ad un certo punto una di queste bolle è esplosa e si è attaccata alla mia mano destra! Con simpatia… Lasciamo stare anche i giorni successivi: festeggiamenti natalizi a minestrina, yogurt, gelato, frutta frullata…

Non è stata una brutta ustione (come la volta scorsa), la pelle è rimasta quasi intatta ma ho un po’ cotto le terminazioni nervose all’interno e mi ha fatto un gran male! 


Comunque la vellutata era molto buona! Ecco la ricetta:

zuccheIngredienti per 3 persone:
1 kg di zucca tagliata a pezzetti (tenere da parte i semi della zucca)
Io uso quella tonda perché la trovo meno acquosa, altrimenti la vellutata diventa troppo liquida.
5 patate bianche piccole
1 cipollina bianca
1 cucchiaio di olio di oliva
100 gr di latte
parmigiano reggiano
500 gr di acqua 
1 fetta di prosciutto cotto da tagliare a dadini
1 dado
pepe e sale

Tritare la cipollina e soffriggere con poco olio. Unire la zucca tagliata a pezzetti, le patate a fettine, l’acqua, il latte e il dado. Cuocere per 30 minuti. A fine cottura frullare con un Minipimer e aggiungere il parmigiano.

A parte, far saltare in un pentolino il prosciutto a cubetti e far tostare in forno a 200°C i semi di zucca cospargendoli di sale.

Servire la vellutata calda, spolverandola di pepe e distribuendo sulla superficie i cubetti di prosciutto e i semi di zucca tostati. 

vellutata di zuccaPer chi avesse il Bimby, procedere così:
Tritare la cipolla 5 secondi a velocità 5.
Versare l’olio e rosolare 3 minuti a 100°C, velocità 1.
Aggiungere la zucca a pezzetti, tritare 10 secondi a velocità 5.
Unire le patate a fettine, l’acqua, il latte, il dado.
Cuocere 30 minuti a 100°C, velocità 1.
A fine cottura aggiungere il parmigiano e frullare per 40 secondi in due turni altrimenti c’è pericolo che la zuppa fuoriesca dal coperchio.
Per il prosciutto e i semi procedere come sopra.


Navigazione articoli

  One thought on “L’autodistruzione [Capitolo n° 2] con ricetta!

  1. 30 dicembre 2012 alle 23:21

    Spero che per l’ultimo dell’anno ti vada meglio. Auguri

    Mi piace

    • 1 gennaio 2013 alle 18:01

      Grazie!🙂 Certo, è stata una bella serata! Buon 2013🙂

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: